Picolit Visualizza ingrandito

Picolit

500 ml

Annata 2012

Colore:
Giallo dorato

Profumo:
Al naso si apre con solarità, ha le sensazioni di albicocca, agrume, tabacco, pasta di mandorle con intensità ed eleganza che porta incondizionatamente all'assaggio

Gusto:
Il Picolit si distende dapprima sulla lingua avvolgendo poi il palato con freschezza e con intensa aromaticità, già espressa al naso, accompagnate da una dolcezza presente ma non sfacciata o stucchevole in equilibrio con le emozioni che solo un prodotto come il Picolit può dare .

Vinificazione:
Vendemmia a mano, in cassette da 5 kg, tra fine settembre e metà ottobre. Successivamente le uve sono state fatte appassire per circa 40 giorni:

  • Diraspa- Pigiatura e pressatura soffice immediata;
  • Decantazione statica a freddo;
  • Fermentazione (con lieviti indigeni) ed affinamento in barrique d' acacia da 228 lt;
  • Dopo 24 mesi si effettua l' imbottigliamento, a cui segue un affinamento di ulteriori 12 mesi in bottiglia prima dell' uscita sul mercato.

Maggiori dettagli

30,00€

Aggiungi alla mia lista dei desideri

Il Picolit è considerato una gemma dell'enologia italiana. Probabilmente, l’ origine del suo nome deriva dalla scarsa produzione dei suoi acini e grappoli, oppure secondo altre versioni, per le ridotte dimensioni della sua uva. Questo vino è da sempre molto prezioso, basti pensare che la sua produzione, ancora oggi, non supera in tutto il Friuli i 900 ettolitri. Ciò è dovuto al fatto che la vite di Picolit produce pochissimi e radi acini, circa 10-15 acini per grappolo, in quanto è caratterizzato da infiorescenze molto soggette ad aborto floreale.

Proprio per questo ha sempre avuto un immagine di grande esclusività, divenendo nei secoli scorsi il vino per eccellenza delle grandi occasioni che deliziava i palati dei principi e dei Papi. Carlo Goldoni lo definì la gemma enologica più splendente del Friuli, mentre il Veronelli lo descrisse così: "Fermo e aristocratico; ha nerbo deciso e stoffa alta, che si compiace sino a coda di pavone; grandissimo vino, vino “da meditazione”.

Vitigni 100% Picolit
Anno impianto 1946
Numero ceppi 4000 piante/ha
Altitudine 200 m.s.l.m.
Giacitura Collinare con esposizione a sud est
Natura del terreno Marna ed Arenaria
Zona del vigneto Rocca Bernarda
Produzione 1kg di uva per pianta
Sistema di allevamento cappuccina

Non ci sono commenti dei clienti al momento.

Scrivi una recensione

SAUVIGNON VALPANERA

SAUVIGNON VALPANERA

SAUVIGNON VALPANERA

Scrivi una recensione

Produttore: Vignaioli Specogna

Vignaioli Specogna

Prodotti Correlati

info@italianwineambassador.com

Newsletter

Resta sempre aggiornato